venerdì 27 maggio 2011

Anch'io Carbon Free

La scorsa domenica sono andata a fare una passeggiata nel parco del Castello di Racconigi.
Adoro quel posto. Mi piace immaginare dame e damine, fantesche, piccoli principini,cani, cavalli e carrozze nel meraviglioso verde del giardino, attorno al Lago Grande, nell'Orangerie in mezzo agli agrumi.
Ma soprattutto amo gli alberi. 
Ho abbracciato un castagno di trecento anni, mi sono ribaltata nel tentativo di guardare un gigante alto come un palazzo di otto piani. 
Ho tampinato un picchio, osservato gli scoiattoli fare su e giù come piccoli lavoratori impegnati.
Gli alberi ci fanno ombra quando fa caldo, ci riparano sotto la pioggia (meglio se non c'è temporale), profumano e puliscono la nostra aria, rallegrano i nostri occhi impolverati. Sono i testimoni delle stagioni, ci rammentano la circolarità della vita. Noi, cordialmente, li abbattiamo, li cementiamo, li seppelliamo di rifiuti, ma loro niente, continuano con la loro presenza gentile e forte a ricordarci che la Natura è la nostra casa.
Quindi, ho pensato che un piccolo gesto come piantare un albero per bilanciare il mio consumo, potesse essere una minuscola ricompensa per tutto ciò che ricevo da loro: pace, vita e saggezza.
Se avete un blog anche voi, piantiamo insieme una foresta! 
E' facile - se ce l'ho fatta io.. - e grazie a quelli di Doveconviene
in collaborazione con Iplantatree potete farlo anche subito. E'bellissimo!!

3 commenti:

  1. lo faccio anch'io! mercoledì pubblico il post e da quel momento anche il mio blog sarà carbon free :)

    RispondiElimina