domenica 25 maggio 2014

Come in, we're open

Questa è una cosa che mi lascia perplessa, ma contemporaneamente mi fa davvero molto piacere.

Un sacco di gente legge il Rapanello dagli USA! Ma perchè? 
Nel senso: cosa vi incuriosisce, amici yankees? Il fatto che un'italiana viva in Francia? Che abiti sulla French Riviera? Che sproloqui di qualsiasi cosa le frulli per la testa? 
Non lo so, ma mi piace un sacco: ho avuto l'opportunità di avere relazioni strette con qualche autoctono, e mi ha sempre incuriosito la totale differenza di cultura e pensiero tra gli Europei e gli Americani - o perlomeno, tra me e loro - nonostante si appartenga alla stessa metà di mondo diciamo civilizzato.

Ricordo sempre con divertimento la spesa settimanale con un fidanzato made in Indianapolis che avevo un po' di anni fa: 48 rotoli di carta igienica, 24 bottiglie di Sprite, 12 litri di latte, la ricerca senza esito dello sciroppo d'acero "noi- italiani-NON- usiamo-lo-sciroppo-d'acerooooooo " e varie altre amenità, come il suo sconcerto nel dover guidare una Ford lunga meno di sei metri (aveva comprato una vecchia Fiesta), fare ottanta chilometri di tragitto andata e ritorno per andare al lavoro la normale amministrazione e via così.

Datemi segni di vita, my friends. 
Ditemi cosa vi incuriosisce, che avere l'opportunità di giocare alla superstylish e colta Europea nello spiegarvi la differenza tra il Gotico e il Romanico di una cattedrale francese è stata un'esperienza impagabile.