venerdì 26 luglio 2013

Cervello e/o pancia

Sei lì che ti arrovelli a pensare se sia il caso di seguire la tua razionalità, il tuo assoluto bisogno di avere un cavolo di reddito sicuro, di applicare per benino tutto ciò che in quarant'anni e più di vita ti è stato insegnato, detto, trasmesso,consigliato. 
Oppure se ascoltare la tua pancia, che in occasione di un colloquio per una nuova malefica cosiddetta occupazione, si ribella decisa al clima, alle persone, al modo di intendere il lavoro che fai da tanti anni e che sai di conoscere bene. 

giovedì 18 luglio 2013

Sisifo and me

Ok. Sono tornata a camminare sulla ruota del criceto per circa un anno, ho respirato aria di cosiddetta "normalità", mi sono tolta qualche (minuscolo) sfizio tipo comprarmi il bagnoschiuma alla lavanda della Weleda che costa 
un botto o un paio di sandali da cento euro (abominio! erano anni che non spendevo così tanto per un paio di scarpe). 
Adesso, però,dato che il karma non è acqua, il pochissimo che mi sembrava di avere acquisito mi ricade in testa: devo pagare le tasse sulla mia lussuosa dimora in Italia, devo pagare le tasse sul mio principesco stipendio in Francia, devo pagare il conguaglio dell'energia elettrica - qua si paga a piccole rate per 12 mesi, diciamo la metà, poi ti saccagnano con un unico pagamento finale: io sono iperrisparmiosa e udite udite, me la cavo con circa 600 euro.
E' la prima volta che mi vien da ringraziare il nucleare.

martedì 2 luglio 2013

La Belle Verte e l'americano

Insidiosamente, decido di sottoporre al mio sweetheart americano il film che probabilmente tutti voi minimi avrete già visto, La Belle Verte

E'un  meraviglioso film del 1996 della regista e attrice francese Coline Serrault che parla di ambiente,di consapevolezza, di nuovi paradigmi con leggerezza e humour garbato,e secondo me vale la pena spenderci un'oretta di tempo.

Quindi,come dicevo,da vera serpe,decido di somministrare un po' di sana teoria decrescentista a uno che arriva da un paese dove tutto è "più", comprare è uno stile di vita,e i soldi un'ossessione travestita da cosiddetto necessario e imprescindibile successo personale.