venerdì 21 giugno 2013

Papaveri e papere

I turisti passano davanti alla vetrina del negozio dove lavoro. 
Magliette bianche a strisce blu, blu a strisce bianche. Macchine fotografiche al collo, ombrelloni e baguettes sotto al braccio, sandali col velcro ai piedi. 
Cappelli di paglia, shorts e gambe pelose. 
Djellabas,burka,asciugamano da spiaggia avvolto attorno al corpo,cappelli da rabbino (ma solo di sabato).Motorini, scooters, scooters a tre ruote,moto da strada, Harley Davidsons e tantissime auto. 

Ridono, chiacchierano, telefonano, aspettano il pullman con la cartina in mano, si arrabbiano perchè i taxi non si fermano al cenno della mano. 
Il cielo è blu-blu, il vento soffia, il sole splende e i gabbiani si scambiano opinioni sulla posizione e qualità del pesce.
Tra 5 minuti scappo da qui dentro.

Buona estate!