giovedì 21 marzo 2013

Le chat botté

Quando mi trovo in una situazione che coinvolge molte persone, come la Foire de Nice, il piccolo antropologo che c'è in me non può fare a meno di osservare dettagli, atteggiamenti, dinamiche.

Questa volta, l'occhio si è posato su un particolare che per me racconta una gran quantità di cose: le scarpe.

Ragassi, che roba.